Ente Morale D.L. 5 aprile 1945, n. 224

Ente Morale D.L. 5 aprile 1945, n. 224
MAIL: anpi_pra@virgilio.it - TEL: 3463002468


BOZZANO GIUSEPPE "PIPPO"
Genova, 28/5/1908

Operaio antifascista, militante del Partito comunista clandestino reduce della guerra di Spagna, dall'ottobre del 1943 entra a far parte dei primi nuclei genovesi dei GAP organizzati da Giacomo Buranello, assumendo il comando dei gruppi operanti nella zona di Cornigliano. Con una squadra comandata da Germano Jori "Renato" partecipa all'azione che conduce alla liberazione del patriota comunista Alessandro Lucarelli, arrestato e ricoverato all'ospedale di Sampierdarena. Nell'agosto 1944 figura, come latitante, tra gli ottantuno patrioti per i quali il commissario Giusto Veneziani dell'Ufficio Politico della questura di Genova richiede il rinvio a giudizio del Tribunale speciale. L'azione repressiva della polizia politica e delle SS lo induce a lasciare la città per aggregarsi alle formazioni di montagna. Passa a combattere nella zona del monte Antola con un gruppo comandato da Edoardo Colombari che successivamente avrebbe assunto il nome di distaccamento Scintilla. Su incarico del Cln di Isola del Cantone guida un piccolo reparto partigiano che organizza la fuga dal forte di Gavi del Generale Elio Marras, dell'Ammiraglio Carlo De Angelis e del colonello Giuseppa Meucci. Unitosi poi ai partigiani della Divisione Mingo, riveste incarichi di comando.

Nessun commento:

Posta un commento