Ente Morale D.L. 5 aprile 1945, n. 224

Ente Morale D.L. 5 aprile 1945, n. 224
MAIL: anpi_pra@virgilio.it - TEL: 3463002468

Il 24 novembre la giornata del tesseramento all'Anpi

Domenica 24 novembre si svolgerà l'ormai tradizionale "Giornata nazionale del tesseramento all'Anpi". In moltissime piazze verranno allestiti  azebo dove si potrà discutere di antifascismo e democrazia anche in rapporto all'attualità di un disegno di legge per la modifica dell'articolo 138 della Costituzione che trova l'ANPI nettamente contraria. 
"E’ inutile sottolineare - si legge in una lettera inviata ai presidenti dei Comitati provinciali, ai Coordinatori regionali, ai fiduciari, alle Sezioni ANPI all’estero e ai membri del Comitato nazionale - la grande importanza di una giornata come questa, non solo sul piano materiale ed economico, ma anche e soprattutto sul piano politico."
La “giornata” - si spiega - è un’occasione per parlare con i cittadini, riflettere con loro sul difficile momento che sta attraversando il nostro Paese, per discutere dell’ANPI, del suo ruolo, di ciò che sta facendo e si propone di fare; è un’occasione unica anche per parlare di “Patria”, sottolineando il nuovo carattere “aperto” che abbiamo dato alla rivista e l’importanza – per la sua stessa sopravvivenza – degli abbonamenti che, nella misura attuale, seppure con accenni di crescita,  continuano ad essere insufficienti.
"In più - si sottolinea - quest’anno intendiamo attribuire una particolare attenzione ai progetti di riforma costituzionale in esame al Parlamento e sui quali abbiamo espresso la nostra contrarietà. In particolare, la nostra “giornata” cadrà proprio nell’imminenza del voto della Camera (l’ultimo, dopo le altre tre letture, e quindi definitivo) sul disegno di legge costituzionale che modifica l’art. 138. Ed anche su questo dobbiamo illuminare il Paese e far sentire con forza la voce dell’ANPI".
"Una giornata, quindi, con cui intendiamo invitare cittadini e cittadine ad un vero e proprio  “Appuntamento con la Costituzione” nelle piazze di tutta Italia. I dirigenti provinciali e di Sezione saranno nei gazebo, allestiti per l’occasione, ad illustrare le posizioni dell’ANPI sulle riforme costituzionali, a leggere gli articoli della nostra Carta e a farli, quindi, conoscere diffusamente. Una “pedagogia di strada”, in sostanza, oggi più che mai necessaria per far divenire la Costituzione e le sue radici, Antifascismo e Resistenza, davvero un patrimonio dell’intera nazione e per dare dunque forza alla battaglia per presidiarne principi e valori fondamentali".
FONTE: A.N.P.I. NAZIONALE

Nessun commento:

Posta un commento