Ente Morale D.L. 5 aprile 1945, n. 224

Ente Morale D.L. 5 aprile 1945, n. 224
MAIL: anpi_pra@virgilio.it - TEL: 3463002468

Corteo antifascista il 9 novembre ad Albano

ALBANO, ARICCIA, GENZANO, CASTEL GANDOLFO HANNO DETTO E DICONO “NO” AD OGNI PROVOCAZIONE ED AL TENTATIVO DI OFFENDERE ED INFANGARE LA LORO STORIA DEMOCRATICA E ANTIFASCISTA. 
Questo il titolo di un volantino diffuso in questi giorni nelle località interessate per annunciare una manifestazione che si svolgerà ad Albano Laziale sabato 9 novembre con un corteo che partirà alle ore 15 da piazza Mazzini per arrivare in piazza della Costituente (Palazzo comunale).
Questo il testo dell'appello:
Cittadini, pochi giorni orsono il nostro territorio ha dovuto subire l’oltraggio di essersi vista arrivare la salma del boia delle Fosse Ardeatine Erik Priebke. Un atto provocatorio e irresponsabile consentito da un’ordinanza prefettizia, avvenuto nell’unica struttura privata che abbia dato piena disponibilità ad ospitare tale rito:  la confraternita lefebvriana S. Pio X.  I responsabili non hanno tenuto conto dell’ordinanza con cui il Questore di Roma aveva vietato le esequie pubbliche e solenni nel territorio della capitale e della provincia. 
Altrettanto grave l’atteggiamento del Prefetto Pecoraro, il quale ha ignorato completamente l’ordinanza del Sindaco Marini a non effettuare le esequie in quanto “pregiudizievoli per l’incolumità pubblica e per la sicurezza della civica comunità”.
Il passaggio della salma del boia Priebke veniva accompagnato da gruppi di neo fascisti, inneggianti slogan arcinoti e braccia tese. A queste provocazioni centinaia di donne e uomini, guidati dal senso comune dell’antifascismo, hanno risposto scendendo spontaneamente in strada e manifestando tutta al loro indignazione con fermezza, unità e responsabilità per respingere questo oltraggio ad una città decorata dal Presidente della Repubblica con medaglia d’argento per i “morti di Propaganda Fide”. Questi vili tentativi contribuiscono a destabilizzare la nostra convivenza democratica, distogliere l’attenzione e l’impegno sulla urgente battaglia per il rinnovamento necessario a migliorare e cambiare profondamente la nostra situazione politica ed economica.
CITTADINI
con l’obiettivo di dare una risposta chiara, democratica e fortemente unitaria, nei confronti di coloro che hanno la memoria dei 335 Martiri delle Fosse Ardeatine e di tutte le donne, uomini e ragazzi che sono stati barbaramente uccisi dal ventennio fascista e dall’occupazione nazista, vi invitiamo a partecipare alla MANIFESTAZIONE PUBBLICA CHE SI SVOLGERA’ AD ALBANO LAZIALE IL GIORNO SABATO 9 NOVEMBRE 2013, CON UN CORTEO CHE PARTIRA’ ALLE ORE 15:00 DA PIAZZA MAZZINI E ARRIVERA’ IN PIAZZA DELLA COSTITUENTE (PALAZZO COMUNALE)
Numerose le adesioni: tra le prime arrivate quelle di Anpi, Coord. Democratico Antifascista Albano L., Associazione Familiari Vittime Bombardamento Propaganda Fide, Partito della Rifondazione Comunista, Sinistra Ecologia e Libertà.
FONTE: A.N.P.I. NAZIONALE

Nessun commento:

Posta un commento